Vigili del fuoco: Sciopero regionale – 26 Marzo 2018

SCIOPERO REGIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
LUNEDI’ 26 MARZO DALLE ORE 10 ALLE ORE 14
H.11.00 PRESIDIO E CONFERENZA STAMPA A BOLOGNA
C/O COMANDO PROVINCIALE VIGILI FUOCO DI VIA APOSAZZA

Per il giorno lunedì 26 marzo è stato proclamato uno sciopero regionale dei Vigili del Fuoco, unitariamente aderiscono: FNS – CISL, CGIL, USB, UIL, CONAPO.

RIVENDICHIAMO:

· Il mantenimento del servizio mensa che, con un tratto di penna e senza la giusta mediazione, l’amministrazione ha svenduto in cambio di un buono pasto elettronico. Non è accettabile che in 12 ore di turno non si abbia diritto ad un pasto caldo, ne và dell’efficienza del soccorso.

PROTESTIAMO PER :

· Il rinnovo del parco mezzi, l’età media più alta d’Italia, quindi d’Europa! Necessitiamo di mezzi nuovi per garantire e mantenere un elevato standard nel soccorso tecnico urgente sul territorio
· La riqualificazione delle sedi di servizio, chiediamo il ripristino di condizioni igienico sanitarie dignitose e chiediamo interventi di sicurezza sulle strutture e adeguamenti sugli impianti. I Vigili del Fuoco dovrebbero essere i primi a rispettare le norme di sicurezza sul posto di lavoro, invece siamo i primi ad andarvi in deroga. La situazione in alcune sedi di servizio è
così grave, tanto da condizionare la stessa efficienza del soccorso.
· La diminuzione del dispositivo di soccorso regionale, ci riferiamo alle Colonne Mobili, che da dieci sono passate a sette. Questi mezzi sono indispensabili in caso di calamità provinciale, regionale e nazionale. Esse fanno parte di un dispositivo di risposta rapida in ambito di Protezione Civile, a seguito di eventi catastrofici, quali: terremoti, alluvioni. Incredibile alla luce
anche dei recenti avvenimenti sismici, che si continui a tagliare risorse indispensabili alla salvaguardia della popolazione.

Davanti ai cancelli del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bologna, in via Aposazza, ci sarà un presidio di protesta, la stampa è invitata a partecipare, sarà indetta conferenza stampa per le ore 11.00.
· Durante lo sciopero saranno garantiti i servizi di emergenza.

guarda anche...

Assemblea territoriale CGIL Forlì

10 Giugno 2022: Assemblea Territoriale Delegati/e e Attivisti/e CGIL

«Le disuguaglianze sono il risultato di trent’anni di politiche di neoliberismo-come ha ricordato la Segretaria Generale Maria Giorgini, che ha aggiunto-vi è l’urgenza di una riforma complessiva del mercato del lavoro, per ridurre la precarietà, e di una riforma fiscale». In Italia vi sono persone che pur lavorando guadagnano meno di 10.000 euro l’anno, su questa situazione la Segretaria Generale CGIL Forlì ha sottolineando l’importanza della contrattazione collettiva, nazionale e territoriale, la necessità di eliminare i contratti pirata e di ridurre le tipologie di contratto applicabili, tutto al fine di continuare la lotta al precariato.