É venuta a trovarci un’amica dalla lontana Birmania

Questa donna è Ma Lwin,  porta scritto nella mano il nome del fratello,U Gambira,  chiedendone la liberazione dal carcere dove è rinchiuso a Mandaly. U Gambira è il  monaco buddista leader della Rivoluzione Zafferano del 2007  in Birmania, passata sugli schermi di tutte le televisioni del mondo e poi soffocata nel sangue. La storia oggi però può dire quanto sia stata decisiva e di quale portata  quella resistenza pacifica figlia di una cultura  spirituale antichissima, il buddismo theravada,  insieme alla tenacia opposizione di Aung San Suu kyi (premio nobel per la pace),  e alla rivolta degli studenti dell’88, rimane la testimonianza più forte della possibilità di esprimere, anche sotto la più brutale repressione, una profonda coerenza  dei  valori per i quali lottare.

É qui a Forlì, per incontrare un gruppo di giovani ed è venuta questa mattina a trovarci.

Il Segretario Generale della CGIL di Forlì Paride Amanti e la Segretaria Organizzativa Dealma Mengozzi l’hanno accolta presso la sede di Via Pelacano portandole la solidarietà e vicinanza dell’organizzazione

ma IMG-20160615-WA0001 IMG-20160615-WA0002 IMG-20160615-WA0003

guarda anche...

Assemblea territoriale CGIL Forlì

10 Giugno 2022: Assemblea Territoriale Delegati/e e Attivisti/e CGIL

«Le disuguaglianze sono il risultato di trent’anni di politiche di neoliberismo-come ha ricordato la Segretaria Generale Maria Giorgini, che ha aggiunto-vi è l’urgenza di una riforma complessiva del mercato del lavoro, per ridurre la precarietà, e di una riforma fiscale». In Italia vi sono persone che pur lavorando guadagnano meno di 10.000 euro l’anno, su questa situazione la Segretaria Generale CGIL Forlì ha sottolineando l’importanza della contrattazione collettiva, nazionale e territoriale, la necessità di eliminare i contratti pirata e di ridurre le tipologie di contratto applicabili, tutto al fine di continuare la lotta al precariato.