Raggiunta l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto aziendale Bonfiglioli Riduttori: un accordo nel segno dell’innovazione. Ora il voto dei lavoratori.

Nella serata del 21 marzo è stata raggiunta una ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto integrativo del Gruppo Bonfiglioli. L’accordo, firmato dal coordinamento delle RSU del Gruppo, dalla FIOM di Bologna e da FIM FIOM UILM di Forlì, sarà illustrato nei prossimi giorni nelle assemblee in tutti gli …

approfondisci

Bonus Cultura 2022 – per tutti i ragazzi che hanno compiuto 18 anni nel 2021 –

Il bonus cultura 2022 è un’iniziativa dedicata a promuovere la cultura fra i giovani e consiste in un contributo di 500 euro erogato dallo Stato, da spendere in attività culturali come cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, visite a monumenti e parchi archeologici, teatro e danza, prodotti dell’editoria audiovisiva, corsi di …

approfondisci

LAVORATORI FRAGILI: TUTELE PROROGATE FINO AL 31 MARZO 2022.

In sede di conversione del D.L. 221/2021 in L. 11/2022, sono state prorogate al 31 MARZO 2022, per i LAVORATORI FRAGILI DIPENDENTI DEL SETTORE PRIVATO E PUBBLICO,  le disposizioni della prestazione lavorativa svolta in modalità agile e il diritto ad assentarsi beneficiando della copertura economica del trattamento previsto per il ricovero ospedaliero, qualora la prestazione non sia compatibile con il lavoro agile.

approfondisci

Comunicato sulla situazione dell’Unione Romagna Forlivese.

Stiamo assistendo a poco più di due mesi dall’uscita del Comune di Forlì dall’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese, a un preoccupante fermo della neocostituita composizione a 14. Ad un’Unione in completo riassetto riorganizzativo sicuramente non giovano le dimissioni del Direttore, figura cardine dell’Ente ai fini direzionali e organizzativi, soprattutto …

approfondisci

È ORA DI AZZERARE LE ACCISE. Benzina: costi divenuti insostenibili, è necessario azzerare le accise. Il risparmio per le famiglie sarebbe di 874 Euro annui.

Continua la corsa dei prezzi dei carburanti, che oggi superano quota 2,00 Euro al litro (nel dettaglio 2,12 la benzina e 2,17 il diesel). Un costo insostenibile per gli automobilisti, lavoratori e per tutti i cittadini, che pagano tali aggravi in termini di rincari generalizzati sui prezzi di beni e servizi. L’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha aggiornato le stime relative agli aggravi che le famiglie dovranno fronteggiare nel 2022, calcolando che i rincari complessivi ammonteranno a +2.354,98 Euro. Di questi, ben 478 sono imputabili ai soli carburanti, visti gli aumenti già registrati da gennaio ad oggi.

approfondisci