L’evoluzione kafkiana del fallimento Falber Fashion.

IL 29 DI DICEMBRE IL Tribunale di Avellino ha dichiarato la Ditta Falber Fashion, sita a Forlì in via Gramadora, fallita, decretando la sospensione immediata dell’attività e di tutti i lavoratori in essa impiegati.

Da allora, non abbiamo mai “avuto il piacere” di incontrare le diverse curatele che si sono susseguite; tutto ciò nonostante le diverse sollecitazione e le richieste di incontro avanzate anche assieme alle Istituzioni Locali ( Amm. Comunale, Provinciale, Prefettura).

La finalità degli incontri non svolti sarebbe stata quella di verificare la possibilità di una continutà produttiva aziendale, valutare la possibilità di aprire accordi su ammortizzatori sociali (cassa in deroga, mobilità o altro) al fine di poter dare una risposta ai lavoratori e alle lavoratrici arbitrariamente coinvolti nello stato di sospensione decretata.

Dopo più di un mese e mezzo dall’inizio della sospensione siamo ancora in attesa che si dia avvio a tutte quelle procedure/adempimenti necessari per chiarire l’evoluzione della situazione, per di dare risposte ai lavoratori.

I lavoratori e le lavoratrici della Falber Fashion sono al momento senza alcuna copertura economica e contributiva; non hanno ricevuto dalla proprietà la 13° mensilità del 2015, non hanno ricevuto la retribuzione di dicembre 2015, non hanno alcuna certezza sulla disponibilità della Curatela affinchè venga sottoscritto un accordo di cassa integrazione in deroga; hanno ricevuto con notevole ritardo la comunicazione individuale di sospensione dall’attività lavorativa ( verso il 20 di gennaio); non hanno ancora ricevuto la comunicazione

relativa alla tempistica da rispettare per potersi insinuare nelle procedure fallimentari (dovrebbe essere il 21 febbraio), non hanno ricevuto i documenti necessari per procedere all’insinuazione alla stessa procedura.

Il tutto mentre nel sito produttivo ci giunge voce…….. si continui a lavorare.

Procedura anomala, gestione fallimentare anomala, lavoratori inermi e senza prospettiva chiara. Stanchi di aspettare riteniamo necessario sensibilizzare anche l’opinione pubblica perchè nessuno si senta solo!

Arfelli  Pancisi  Pantoli

guarda anche...

Elezioni RSU SIDAC, FILCTEM CGIL al 56%. Grazie a tutti i lavoratori per la partecipazione al voto.

Si sono concluse lunedì 10 giugno le votazioni per il rinnovo della RSU dell’azienda SIDAC …