La malattia del personale sanitario conseguente a infezione covid-19 è riconosciuta come infortunio da marzo 2020

La malattia del personale sanitario conseguente a infezione COVID-19 è riconosciuta come infortunio da Marzo 2020 in relazione alla circolare INAIL scritta dopo il confronto sindacale fatto sulla sicurezza degli operatori che lavorano in strutture sanitarie e socio sanitarie.

Leggiamo con attenzione il comunicato di coldiretti datato 17 novembre 2020 che dichiara che in relazione all’attività del proprio patronato, l’INAIL avrebbe accolto le richieste fatte riconoscendo il periodo di malattia conseguente al contagio da COVID-19 come infortunio sul lavoro.

Ci colpisce il fatto che la normale attività di un patronato venga reclamizzata come novità in un contesto dove tutto era già chiaro fin da marzo 2020. Non è un caso che questo articolo, che assomiglia ad uno spot pubblicitario, venga fatto in un contesto dove di recente il patronato di coldiretti ha stipulato una convenzione, con un sindacato autonomo, riferita solo agli infermieri.

Nel confronto, le organizzazioni sindacali confederali, fin dall’inizio della pandemia hanno da subito richiesto che la questione dell’infortunio in seguito all’infezione da COVID-19 fosse messa come tema prioritario.

Non è dunque un caso che INAIL abbia definito con chiarezza, già da marzo, che al personale che lavora in sanità e nel sistema socio sanitario vada riconosciuto l’infortunio.

E non è un caso neanche che negli accordi fatti sul personale del servizio sanitario regionale in Emilia Romagna il bonus COVID-19 sia stato riconosciuto anche a coloro che non hanno prestato servizio in quanto malati in seguito ad infezione da COVID-19 o costretti alla quarantena.

Così come non è un caso che fin da marzo il Patronato Inca-CGIL insieme alla Funzione Pubblica della CGIL hanno assistito migliaia di lavoratrici e lavoratori per il riconoscimento da infortunio da infezione COVID-19

La salute delle persone e di chi lavora è da sempre al centro della nostra azione sindacale come diritto fondamentale delle persone.

Forlì, 18/11/2020

FP CGIL – Patronato INCA

guarda anche...

Mancanza di DPI e di organici, le Strutture assistenziali pubbliche e private devono essere aiutate

Mancanza di DPI e di organici, le Strutture assistenziali pubbliche e private devono essere aiutate …