Fondo morosità incolpevole

key_house_sunia_fondo_morisitàCGIL CISL UIL SUNIA SICET UNIAT per contrastare i problemi legati alla crisi economica che continua a flagellare il territorio, hanno concordato con il Comune di Forlì misure straordinarie per gli inquilini morosi incolpevoli.

Consapevoli che non si tratta di misure risolutive, ma che possono attutire l’impatto della crisi, informiamo che riprenderemo il confronto con l’Amministrazione per valutare l’andamento delle domande pervenute al 30/9/15 relativamente a questo bando al fine di valutarne l’efficacia; per verificare e vedere le politiche più in generale afferenti all’edilizia residenziale pubblica e all’edilizia residenziale sociale; per promuovere le politiche attive nel settore dell’abitare che coinvolgano tutti i soggetti del territorio interessati al tema.

I nostri uffici sono a disposizione per ulteriori chiarimenti e per la compilazione del modello ISEE (previo appuntamento).

Di seguito una sintesi del bando

COSA

FONDO MOROSITA’ INCOLPEVOLE ex D.L. 31/08/2013 – L. 28/10/13 N. 124

QUANTO

271.000,00

A CHI

Morosi incolpevoli ovvero persone o nuclei familiari che non hanno potuto pagare l’affitto per sopravvenuta impossibilita’ a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacita’ reddituale.

2. La perdita o la consistente riduzione della capacita’ reddituale possono essere dovute ad una delle seguenti cause:

perdita del lavoro per licenziamento;

accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro;

cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la

capacita’ reddituale;

mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici;

cessazioni di attivita’ libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;

malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessita’ dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

REQUISITI

A) CITTADINANZA

B) TITOLARITA’ DI UN CONTRATTO DI LOCAZIONE PER L’ALLOGGIO OGGETTO DELLA PROCEDURA DI RILASCIO

C) ESSERE DESTINATARI DI UN ATTO DI INTIMAZIONE DI SFRATTO

PER MOROSITA’

D) RESIDENZA NELL’ALLOGGIO oggetto della procedura di rilascio da almeno UN ANNO

E) NON TITOLARITA’ DI DIRITTI REALI

F) REDDITO

Il richiedente deve essere titolare di una situazione economica con un I.S.E. Non superiore ad euro 35.000,00, ovvero un valore attuale I.S.E.E. non superiore ad euro 26.000,00.

G) CONSISTENTE RIDUZIONE DELLA CAPACITA’ REDDITUALE

Il nucleo familiare del richiedente deve aver subito una consistente riduzione della capacità reddituale valutata in presenza di una delle seguenti condizioni:

1) riduzione di almeno il 25% del reddito familiare stimato tra la somma dei redditi imponibili ai fini IRPEF effettivamente percepiti dai componenti il nucleo familiare nei tre mesi antecedenti il verificarsi dell’evento indicato al paragrafo 1 del presente Avviso e la somma dei redditi, come sopra definiti, relativi ai tre mesi antecedenti la presentazione della domanda;

2) necessita’ di utilizzare almeno il 25% del reddito familiare percepito nei tre mesi antecedenti la presentazione della domanda per fronteggiare rilevanti e documentate spese mediche e assistenziali derivanti da un evento comunque successivo alla conclusione del contratto di locazione cui si riferisce la morosità.

H) MOROSITA’ INCOLPEVOLE

Il richiedente deve essere in possesso della situazione soggettiva documentata per cui il nucleo familiare, residente nell’immobile, a seguito di un evento intervenuto a partire dalla data di sottoscrizione del contratto di locazione dell’immobile oggetto della procedura di sfratto, ha subito una diminuzione della capacità reddituale che ha portato ad una conseguente situazione di inadempienza all’obbligo del pagamento del canone di locazione e nello specifico uno degli eventi indicati al precedente Paragrafo 1) “Criterio di definizione di morosita’ incolpevole”;

PRIORITA’ CONCESSIONE

A) transare col proprietario azzeramento morosità e nuovo contratto concordato

B) deposito cauzionale per stipula nuovo contratto per canoni non superiori a € 500

C1) parziale ristoro propretario per differire esecuzione sfratto

C2) estinzione del procedimento di sfratto con transazione se restano due anni di contratto

CRITERI PREFERENZE

a) presenza nel nucleo del richiedente di almeno un componente con invalidità accertata non inferiore al 74%;

b) presenza nel nucleo del richiedente di almeno una persona ultrasettantenne;

c) presenza nel nucleo del richiedente di almeno una persona minore;

d) presenza nel nucleo del richiedente di almeno una persona in carico ai servizi sociali

Graduazione programmata dell’intervento della Forza Pubblica –

1. Il Servizio Politiche di Welfare adotta le misure necessarie per comunicare alla

Prefettura – Ufficio territoriale del Governo di Forlì-Cesena l’elenco dei soggetti

richiedenti che abbiano i requisiti per l’accesso ad una delle tipologie di contributo

oggetto del presente Avviso pubblico, per le valutazioni funzionali all’adozione delle

misure di graduazione programmata dell’intervento della forza pubblica

nell’esecuzione dei provvedimenti di sfratto.

Modalità di presentazione delle domande –

1. Le domande per l’accesso ai contributi di cui al presente Avviso devono essere

presentate in forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 445/2000, compilate esclusivamente sul modulo predisposto dal Servizio Politiche di Welfare (modulo di domanda) rivolgendosi all’U.O. Adulti e Politiche Abitative presso la sede di Forlì sita in Corso A. Diaz n. 21, a partire dal giorno 01/07/2015 fino ad esaurimento delle risorse disponibili nel “Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli” oggetto del presente Avviso

Al modulo di domanda deve essere allegato – a pena di inammissibilità della

domanda stessa – la scheda corrispondente alla tipologia di contributo richiesto,

scheda debitamente compilata e sottoscritta dalle parti.

guarda anche...

24 Settembre: “STABILE PRECARIATO 2020” di Carlo Albè- ore 20.30 Naima Club Forlì

E’ con piacere che Vi comunichiamo questa iniziativa di Teatro Sociale dal titolo STABILE PRECARIATO 2020 che …