Decreto Rilancio: Collaboratori occasionali, coordinati continuativi, Partite IVA,

Contatta NIDIL CGIL Forlì 0543453750

Partite Iva:

‼️#DecretoRilancio #PartiteIVA #bonus600euro

🔴 Per le partite iva sono state accolte le nostre richieste di prolungare l’indennità anche per i mesi successivi a marzo e di aumentarne l’importo: per aprile è sempre pari a 600 euro, per maggio arriva a 1.000 euro ma solo se si dimostra che nel secondo trimestre del 2020 si è registrato un calo di fatturato di almeno il 33% (seguendo il criterio di cassa).

🔴 Per le partite IVA di professionisti iscritti a #CassePrivate sono state accolte le nostre richieste di prolungare l’indennità anche per i mesi successivi a marzo e di superare l’incompatibilità della doppia iscrizione previdenziale che aveva impedito a molte lavoratrici e lavoratori di accedere alla misura di sostegno al reddito prevista dal Decreto Cura Italia.

 
CO CO CO 
 

‼️#DecretoRilancio #CoCoCo #bonus600euro

🔴 Per i collaboratori coordinati e continuativi sono state accolte le nostre richieste di prolungare l’indennità anche per i mesi successivi a marzo e di aumentarne l’importo: per aprile è sempre pari a 600 euro, per maggio arriva a 1.000 euro ma solo se il rapporto di lavoro è cessato.

🔥Condizionare l’indennità di maggio alla cessazione del contratto lascerà molti #collaboratori senza reddito e senza possibilità di chiedere la DIS-COLL. Chiediamo una modifica alla norma di legge!

 
Collaboratori Occasionali
 

‼️#DecretoRilancio #AutonomiOccasionali #bonus600euro

🔴 Dopo essere stati esclusi dalle prime misure di sostegno e dopo la nostra battaglia per il riconoscimento di tutele anche a questa forma di lavoro, il Decreto interministeriale 30 aprile* e il Decreto Rilancio hanno, finalmente, previsto l’introduzione di una indennità di 600 euro anche per le lavoratrici e i lavoratori autonomi occasionali.

🔥Ancora esclusi i lavoratori non iscritti alla Gestione Separata Inps, chiediamo una correzione della norma di legge!

 

guarda anche...

Assemblea territoriale CGIL Forlì

10 Giugno 2022: Assemblea Territoriale Delegati/e e Attivisti/e CGIL

«Le disuguaglianze sono il risultato di trent’anni di politiche di neoliberismo-come ha ricordato la Segretaria Generale Maria Giorgini, che ha aggiunto-vi è l’urgenza di una riforma complessiva del mercato del lavoro, per ridurre la precarietà, e di una riforma fiscale». In Italia vi sono persone che pur lavorando guadagnano meno di 10.000 euro l’anno, su questa situazione la Segretaria Generale CGIL Forlì ha sottolineando l’importanza della contrattazione collettiva, nazionale e territoriale, la necessità di eliminare i contratti pirata e di ridurre le tipologie di contratto applicabili, tutto al fine di continuare la lotta al precariato.