DECRETO AIUTI: LE MAGGIORI NOVITA’.

Lo scorso 2 Maggio il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto, che prevede una serie di aiuti destinati a famiglie ed imprese, che stanno affrontando l’aumento dei prezzi, in particolare di energia e carburanti. Di seguito alcune novità che possono interessare famiglie, lavoratrici e lavoratori.

BONUS 200 EURO UNA TANTUM: bonus di 200 euro per pensionati, lavoratori e lavoratrici dipendenti e autonomi, con reddito inferiore a 35.000 euro. Il bonus sarà distribuito una sola volta, molto probabilmente nel mese di luglio. I pensionati troveranno i 200 euro, erogati dall’INPS, direttamente nel cedolino della pensione, mentre per i/le dipendenti il bonus sarà versato in busta paga, dal datore di lavoro, che recupererà l’importo al primo pagamento d’imposta. Il Governo sta inoltre pensando alla creazione di un fondo per far arrivare il bonus di 200 euro alle lavoratrici e ai lavoratori autonomi. Il bonus sarà destinato anche a favore delle persone disoccupate, ai collaboratori domestici, ai lavoratori stagionali e a coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza.

BONUS BOLLETTE: questo bonus è stato rinnovato per altri 3 mesi ed è diventato retroattivo (i pagamenti di somme eccedenti, effettuati a partire dal 1° Gennaio 2022, saranno ricompensati, a seguito della presentazione dell’ISEE).

CARBURANTI: prorogata fino all’8 luglio 2022 la riduzione, pari a 30 centesimi, delle accise sui carburanti.

BONUS TRASPORTI: previsto un bonus, con valore massimo pari a 60 euro, per studenti e lavoratori con un reddito inferiore a 35.000 euro, per agevolare l’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale e per i servizi di trasporto ferroviario nazionale.

AFFITTI: 100 milioni di euro destinati al Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione.

SUPERBONUS: per accedere al Superbonus 110%, prorogato fino al 30 settembre 2022 il termine ultimo per concludere almeno il 30% dei lavori complessivi (compresi quelli non agevolati) nelle villette unifamiliari.

Il decreto potrebbe subire variazione a seguito della conversione in legge.