Celanese…..quali prospettive nel prossimo futuro!!

Il 28 LUGLIO u.s. la Direzione della Celanese durante  incontro, già previsto come aggiornamento sulla situazione aziendale nel periodo Covid-19, ha comunicato alla Delegazione Sindacale Regionale (presenti le categorie regionali,  le categorie dei territori di Forlì e di Ferrara e la RSU dei diversi siti aziendali) la decisione di modificare gli assetti operativi presenti nel territorio emiliano romagnolo. 

La comunicazione che è stata trasmessa direttamente dal Responsabile Internazionale del Gruppo Celanese  conteneva, nei fatti,  la chiusura del sito produttivo di Marconi (sito a Ferrara) e contemporaneamente il potenziamento del sito produttivo di Forlì, con il trasferimento dell’attività del Marconi a Forlì, ma non solo,  anche il trasferimento a Forlì dell’attività di siti attualmente operativi in Germania.

Il gruppo sindacale Celanese Italia ha già in diretta espresso perplessità  e parere negativo sulle scelte prospettate, affermando che la scelta già percorsa dalla Celanese  di chiudere siti produttivi al solo fine di ridurre costi ed aumentare  profitti (come già avvenuto con il sito di Castel Goffredo), non appartiene alle politiche sindacali, anche quando si cerca di contrapporre un territorio all’altro, promettendo importanti investimenti a scapito di altri colleghi lavoratori. 

E’ dentro questa logica che anche il sito di Forlì esprime sostegno alle posizioni e alle  iniziative già espresse dal territorio ferrarese. 

Si ritiene necessario avere un quadro complessivo delle scelte che il Gruppo vuole effettuare, degli investimenti e delle modalità di realizzazione dei potenziamenti prospettati, ma sopratutto si ritiene che investimenti e progettualità non debbano essere realizzati attraverso la chiusura di stabilimenti, la contrazione organica di lavoratori e con impoverimento di specifici territori.

                LA RSU CELANESE                ARFELLI-BACCI-PANCISI-CONTI

guarda anche...

Pensioni: aumento per invalidi civili totali

Aumenti in arrivo per i percettori degli assegni di invalidità. Con la prossima rata di …