Mancanza di DPI e di organici, le Strutture assistenziali pubbliche e private devono essere aiutate

Mancanza di DPI e di organici,

le Strutture assistenziali pubbliche e private devono essere aiutate

Il 19 marzo abbiamo richiesto come Organizzazioni sindacali l’ attivazione di misure straordinarie in riferimento alla drammatica situazione che si profila nelle case di riposo, sia pubbliche che private, di Forlì e di tutto il comprensorio forlivese.

La richiesta è stata quella di considerare le Case di Riposo, Asp, Istituzioni esattamente come  gli Ospedali e di conseguenza attivare tutte le misure e strategie previste dal SSN, sia in tema di approvvigionamenti dei presidi di prevenzione che di gestione della sicurezza degli ospiti e del personale tutto. Stesse richieste che abbiamo avanzato per le Coop Sociali e per le Case Famiglia.

Le notizie relative alla diffusione dei contagi nelle strutture: CASA DI RIPOSO ARTUSI FORLIMPOPOLI , CASA DI RIPOSO VILLA DEL PENSIONATO ROCCA SAN CASCIANO, FONDAZIONE

FORNINO VALMORI; ci preoccupano fortemente. Per quanto riguarda ZANGHERI E ORSI MANGELLI resta una forte preoccupazione legata al fatto che i tamponi non ci risultano siano ancora stati fatti alle intere strutture.

Siamo anche intervenuti con segnalazione al Prefetto, al Direttore Generale dell’Ausl, e Commissario Regionale alla Sanità, in data 21 marzo rispetto ai contagi in VILLA SERENA, e per la quale in assenza di riscontro ci muoveremo presso i soggetti preposti.

Nel frattempo la Regione Emilia Romagna è intervenuta anche su richiesta delle strutture regionali di CGIL CISL UIL definendo il 20.03.2020 una circolare con indicazioni per i servizi  territoriali sociosanitari e strutture residenziali per anziani e persone con disabilità.

Ci giungono ancora voci che si utilizzino DPI non appropriati e non conformi, registriamo una carenza negli organici dal personale infermieristico, alle OSS fino al personale dei servizi.

Le operatrici e gli operatori delle strutture sono fortemente preoccupati, come lo sono le famiglie degli anziani ospitati già in condizioni di estrema fragilità e quindi maggiormente esposti.

Abbiamo bisogno di difendere oggi più che mai anche presso le strutture assistenziali la salute e soprattutto la vita.

Per tali ragioni abbiamo chiesto la convocazione urgente del comitato di distretto per poter avere le informazioni necessarie relativamente alla diffusione del contagio e all’applicazione delle disposizioni previste nella circolare regionale.

Forlì, 27.03.2020

CGIL CISL UIL FP CGIL – FP CISL E FISACAT CISL-UIL FPL E UILTUCS

SPI  CGIL -FNP CISL- UILP

guarda anche...

Indennità colf – badanti

RIVOLGITI ALLE NOSTRE SEDI – clicca qui – Chi può fare domanda : lavoratori domestici …