Home / Federazioni di Categoria / FP CGIL: Richiesta chiarimenti in merito all’ “Avviso di selezione per la formazione di una graduatoria per l’eventuale assunzione a tempo indeterminato di figure professionali di addetti ecosportello”.

FP CGIL: Richiesta chiarimenti in merito all’ “Avviso di selezione per la formazione di una graduatoria per l’eventuale assunzione a tempo indeterminato di figure professionali di addetti ecosportello”.

Forlì, 18/01/2019

Spett.le

Spett.le Direzione

ALEA Ambiente Spa

Via Innocenzo Golfarelli 123

47122 Forlì

Spett.le

Sindaci Soci Alea Ambiente

Comune di Bertinoro

Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole

Comune di Civitella di Romagna

Comune di Dovadola

Comune di Forlì

Comune di Forlimpopoli

Comune di Galeata

Comune di Meldola

Comune di Modigliana

Comune di Portico e San Benedetto

Comune di Predappio

Comune di Rocca San Casciano

Comune di Tredozio

E p.c.

Livia Tellus Romagna Holding S.p.A.

Presidente

Anna Maria Galassi

Oggetto: richiesta chiarimenti in merito all’ “Avviso di selezione per la formazione di una graduatoria per l’eventuale assunzione a tempo indeterminato di figure professionali di addetti ecosportello”.

La scrivente Organizzazione Sindacale territoriale di categoria si dichiara preoccupata per le modalità di selezione previste dal recente avviso per la formazione di una graduatoria per l’eventuale assunzione a tempo indeterminato di figure di eco sportello indetta da Alea Ambiente.

Tale bando non aveva a nostro avviso i requisiti necessari di trasparenza che una realtà come Alea Ambiente deve avere. Garantire l’oggettività nella scelta dei candidati che possono accedere alle prove è uno dei principali requisiti che una società a partecipazione pubblica deve avere per potersi dire trasparente.

E prevedere nel bando che le date delle prove selettive saranno comunicate ai soli candidati ammessi a seguito dello screening dei cv e in possesso dei requisiti richiesti non garantisce assolutamente a nostro avviso tale oggettività.

Quanto meno sarebbe stato auspicabile la pubblicazione sul sito dell’azienda dell’elenco dei candidati ammessi, in modo tale da rendere la selezione trasparente. Nel regolamento aziendale per il reclutamento, selezione, assunzione e stabilizzazione delle risorse umane della Società è infatti previsto che la Società garantisca trasparenza nell’ambito dell’espletamento delle procedure di selezione e valutazione del personale.

Chiediamo quindi alla Direzione aziendale di chiarire le criticità sopra descritte.

Riteniamo inoltre che le perplessità da noi evidenziate debbano essere riportate all’attenzione dei Sindaci dei Comuni proprietari della Società stessa dai quali auspichiamo un chiarimento in merito.

FP CGIL

guarda anche...

Primo Maggio 2019: tutte le iniziative sul territorio

‘La nostra Europa: lavoro, diritti, stato sociale’. Le parole d’ordine che Cgil, Cisl e Uil …