FILCTEM – Chimici,energia,tessile

FILCTEM

 

 

 

 

FILCTEM

Chimica, Tessile, energia, manifatture

La Federazione Italiana Lavoratori Chimica Tessile Energia e Manifatture, FILCTEM CGIL, costituitasi al congresso di Pesaro il 9 aprile del 2010, opera in importanti comparti dell’industria e dell’artigianato (chimico-farmaceutico, tessile- abbigliamento e calzaturiero, gomma plastica, vetro, concia e pelli, ceramica e piastrelle, occhiali, lavanderie industriali, lampade e display), dell’energia (petrolio, trasporto gas, miniere) e dei servizi ad alta rilevanza tecnologica (elettricità, acqua, gas).

Lo scenario che la FILCTEM CGIL ha di fronte ormai è chiaro e la sfida del cambiamento va raccolta. L’industria italiana della chimica, del tessile, dell’energia, delle manifatture opera ormai in un regime di contesa permanente per conquistare e/o consolidare quote di mercato e posizioni competitive.

Da qui, l’impegno della CGIL, in Italia e in Europa, e della Federazione nel promuovere una vera e propria politica industriale integrata nei confronti del Governo e delle imprese su innovazione di processo e di prodotto, per puntare su maggiore efficienza energetica, tutela ambientale, eccellenza qualitativa del “made in Italy”, tracciabilità, ricerca, formazione e integrazione di filiere: elementi, questi, tutti indispensabili per affermarsi nella competizione internazionale, valorizzare e difendere il lavoro, l’occupazione, il merito, la professionalità.

Più di 232.000 iscritti, una tradizione unitaria storicamente consolidata nella Filcem e nella Filtea, 31 contratti nazionali di lavoro che si rivolgono ad una platea di oltre 1.500.000 lavoratrici e lavoratori, un’organizzazione “a rete” su tutto il territorio nazionale che si articola nelle sue sedi regionali e territoriali con migliaia di Comitati degli iscritti, RSU e RLS in quasi tutte le imprese.

Otto i fondi di previdenza complementare (oltre 430.000 gli iscritti associati al 31 dicembre 2012) nei quali la Filctem è fonte istitutiva: Fonchim (chimici, farmaceutici), Previmoda (tessili, abbigliamento), Fopen (Enel e altre società elettriche), Fiprem (gruppo Montedison), Pegaso (imprese elettriche e gas-acqua degli Enti locali), Fondenergia (Eni, petrolio, aziende private del gas), Foncer (piastrelle, ceramica, refrattari), Fondogommaplastica (cavi elettrici, plastica, gomma).

Inoltre sono presenti due fondi intercategoriali: Fon.te (che ha recentemente acquisito gli artigiani chimici, ceramica, tessili ex Artifond) e Fondapi (settori Confapi), oltre a Cooperlavoro (cooperative e dipendenti Cgil).

Tre i fondi integrativi sanitari attualmente presenti che, sempre al 31 dicembre 2012, assistono più di 320.000 tra lavoratori in servizio, le loro famiglie, i pensionati: Faschim (per i lavoratori chimici, farmaceutici e affini), Fisde (per i lavoratori Enel e altre società elettriche), Fasie (energia e petrolio, gas-acqua).

Operativo dal 1 febbraio 2013 anche San.Arti, il fondo intercategoriale artigiani (nel nostro caso, aree chimica e tessile).

Due, infine, le esperienze presenti di associazioni sociali e assistenziali: l’Arca (Gruppo Enel) e il Fasen (Gruppo Eni) che, insieme, sfiorano i 90.000 assistiti diretti.

La FILCTEM, tramite la Cgil, è affiliata alla Confederazione Internazionale dei Sindacati (ITUC–CSI), alla Confederazione Europea dei Sindacati (CES) e a due delle sue federazioni più rappresentative: Epsu (servizi pubblici), IndustriAll – European Trade Union (industria e manifatture) in Europa, rispettivamente Isp e IndustriAll – Global Union a livello internazionale.

Il Segretario Generale della FILCTEM-CGIL di Forlì è Antonella Arfelli

Vieni a trovarci! Dove siamo? Clicca qui

Con la retribuzione di Luglio, una tantum per i lavoratori delle aziende artigiane settore Tessile e Chimico

Con la retribuzione del mese di Luglio, la maggioranza dei lavoratori del territorio di Forlì, operanti nelle aziende artigiane del settore TAC (tessile, abbigliamento, calzature,lavanderie) e del settore  Chimica (chimica, gomma plastica, vetro), si vedranno riconoscere in busta paga una cifra aggiuntiva alla retribuzione  “una- tantum“, erogata grazie all’Accordo Regionale …

approfondisci

Rinnovati i contratti integrativi regionali dei settori moda e chimica dell’artigianato Emilia Romagna

Gli ultimi rinnovi risalivano al 2001 (per l’area moda) e 2008 (per l’area chimica), il risultato raggiunto è quindi particolarmente importante, non scontato e integra quanto previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. Negli accordi, che avranno validità tre anni, è stato ridefinito il salario, collegato all’andamento dell’impresa e alla …

approfondisci

FILCTEM, gruppo Celanese: prevista la trasformazione in contratto a tempo indeterminato per 50 lavoratori ora in somministrazione

Nella scorsa settimana si è svolto presso la sede di Forlì del Gruppo Celanese Italia, un incontro finalizzato alla verifica del percorso di Internalizzazione dei lavoratori in somministrazione presenti nel sito forlivese. La Direzione Italiana del Gruppo ha riconfermato la volontà, caparbiamente conseguita dalla Rsu di Forlì e da FILCTEM …

approfondisci

È rivolta contro l’aumento automatico dell’età pensionabile

articolo da rassegna.it È rivolta contro l’aumento automatico dell’età pensionabile. Dal 2019 l’età per andare in pensione salirà a 67 anni, rispetto ai 66 anni e sette mesi previsti oggi per i lavoratori italiani. L’età cresce di cinque mesi legati all’aspettativa di vita che, secondo i dati ufficiali dell’Istat, si è allungata di 150 giorni …

approfondisci