Home / Federazioni di Categoria / Comunicato stampa: Bilancio preventivo 2019 Comune di Forlì

Comunicato stampa: Bilancio preventivo 2019 Comune di Forlì

Cgil – Cisl – Uil e l’Amministrazione Comunale dopo un inizio di mandato difficile fatto anche di contrapposizioni forti ma sempre nel massimo rispetto reciproco; grazie al protagonismo dei delegati, dei pensionati e dei lavoratori tutti, sono giunte a definire e consolidare negli anni un sistema di relazioni che hanno portato dei risultati che andranno mantenuti e sviluppati in futuro, nel rispetto delle reciproche autonomie.

Dopo vari incontri fra l’Amministrazione Comunale e le Organizzazioni Sindacali Cgil, Cisl e Uil, Confederali e di categoria, sulla predisposizione del bilancio di previsione per l’anno 2019 del Comune di Forlì, in data 28 novembre le parti hanno raggiunto una intesa sui capitoli di spesa, sulle scelte, sugli assi strategici e sulle priorità su cui investire.

Si è convenuto di dare risposte concrete alla fascia di popolazione più debole e fragile e alle vecchie e nuove condizioni di povertà. L’Amministrazione ha accolto, anche se ancora in modo parziale, la richiesta del Sindacato di rimodulare le aliquote Irpef a vantaggio dei redditi più bassi. Richiesta che Cgil, Cisl e Uil hanno avanzato già da diversi anni.

L’ampliamento dell’esenzione totale che passa dagli 8mila ai 15mila euro di reddito e la riduzione dell’aliquota allo 0.70% per i redditi da 15mila a 28mila euro, vanno nella direzione auspicata. Cgil, Cisl e Uil considerano questo come un primo ma importante risultato che andrà ribadito e ampliato in futuro.

L’Amministrazione Comunale ha condiviso la richiesta di Cgil, Cisl e Uil di Forlì di sostenere con incisività la lotta all’evasione fiscale, incrementando e ampliando le azioni di contrasto, di controllo e recupero.

La richiesta di Cgil, Cisl e Uil di consolidare e implementare le risorse per finanziare il “Fondo anticrisi” è stata accolta dall’Amministrazione Comunale che, oltre a stanziare 50mila euro per il 2019 (in aggiunta ai residui 2018 e anni precedenti) ha convenuto di utilizzare tali risorse verso coloro che, pur avendone le prerogative, non sono rientrati nella graduatoria del “bando per l’affitto” in seguito all’esaurimento delle risorse disponibili.

Per quanto riguarda le politiche abitative l’Amministrazione Comunale si impegna ad aprire da subito un tavolo di confronto con Cgil Cisl e Uil, Sindacati inquilini, Associazioni dei proprietari, coordinato dal Sindaco, per la messa in disponibilità e quindi per l’utilizzo degli appartamenti sfitti, dove le Istituzioni svolgano un ruolo di garanzia soprattutto verso i soggetti più fragili.

Per l’anno 2019 verranno confermati gli stanziamenti destinati a istruzione, socio sanitario, welfare.

Mantenendo il livello attuale delle prestazioni e dei servizi sociali ed educativi e prevedendo un incremento dei nuclei supportati dai servizi sociali, il Comune garantirà il livello qualitativo e quantitativo dei servizi offerti.

Sarà assicurata un’offerta di posti nei servizi per l’infanzia in grado di soddisfare in toto la domanda delle famiglie, prevedendo inoltre di sviluppare i centri educativi extrascolastici.

Il Comune si impegna a potenziare il “Piano freddo”, come azione di civiltà e di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale.

Verranno definite e messe a regime le nuove azioni relativamente al trasporto pubblico avviate nel 2018, con l’incremento dei collegamenti con Piazza Saffi e aree del forese, incrementando le connessioni con gli altri Comuni e il mantenimento del costo dell’abbonamento studentesco, pur con una estensione dei mesi di fruibilità.

Sarà confermata l’esperienza delle “tariffe agevolate” di abbonamento annuale di trasporto a favore di anziani, di disabili e di altre categorie sociali fragili, per l’anno 2019.

In materia di investimenti Cgil, Cisl e Uil prendono atto della scelta dell’Amministrazione Comunale di portare a 24milioni le risorse destinate per il 2019 (erano circa 22milioni nel 2018 e 17milioni nel 2017), viene ribadita con forza la necessità di proseguire, ampliare e rafforzare, le iniziative volte al contrasto dell’illegalità per affermare come la qualità dello sviluppo sia strettamente legata alla qualità del lavoro.

In seguito alle richieste di Cgil, Cisl e Uil il Comune, relativamente alle Società Partecipate, conferma la piena occupazione di tutti gli addetti ivi assunti e si impegna al mantenimento delle aziende fondamentali per l’interesse sociale del territorio. Qualora intervenissero modificazioni dello status quo, verrà preventivamente convocato un tavolo di confronto con le Organizzazioni Sindacali Confederali Cgil – Cisl – Uil e l’Amministrazione non procederà prima di aver esaurito il confronto fra le parti, finalizzato ad una intesa.

Aeroporto: l’Amministrazione si impegna, per quanto di sua competenza, a mettere in atto tutte le azioni utili e necessarie alla riapertura dell’infrastruttura.

Appalti: nel confermare la validità dei Protocolli sottoscritti che hanno consentito al nostro territorio di avere i ribassi “più bassi e normali”, si conviene di rafforzare nei bandi delle gare pubbliche, i requisiti di qualità/ regolarità, valorizzando con punteggi “premiali” le ditte iscritte al “Rating di legalità”, o accolte negli “Elenchi di Merito”.

Cgil – Cisl – Uil di Forlì ritengono importanti le scelte definite dall’Amministrazione Comunale per il 2019 che rispetto a solo pochi anni fa evidenziano una positiva e condivisibile discontinuità. Cgil, Cisl e Uil si impegnano nella periodica e costante verifica circa il rispetto degli impegni assunti dall’Amministrazione e congiuntamente condivisi.

Forlì 18 dicembre 2018

CGIL-CISL-UIL Confederali e di Categoria

Territorio di Forlì

guarda anche...

NIdiL: Assegni al nucleo familiare anche per i lavoratori somministrati in disponibilità

La Cassazione condanna l’Inps e dà ragione a NIdiL Cgil e Inca Cgil Roma 21 …