Comunicato FP CGIL: “Zecche rosse” orgogliosi di esserlo

Il Comitato Direttivo FP CGIL di Forlì, esprime grande preoccupazione per l’evidente clima d’odio e d’intolleranza diffusosi successivamente al comizio della Lega Nord di venerdì u.s.

Le modalità celebrative di un normale comizio sono purtroppo state messe profondamente in discussione nel momento in cui è stata fatta la scelta di apparire fisicamente al balcone del Municipio di Forlì, con un improvviso salto a tempi in cui quello stesso balcone era luogo di proclami fascisti ed antidemocratici.

La Città di Forlì non meritava tali comportamenti, offesa alla democrazia, all’antifascismo, alla memoria dei tanti caduti per la libertà che ognuno di noi oggi ha la fortuna di vivere.

Ancora più avvilenti e preoccupanti le parole d’odio comparse poi a sostegno di tale discutibile iniziativa, quantomeno nei modi, e volte ad alimentare un clima già notevolmente teso.

Stigmatizziamo e condanniamo qualsiasi tipo di violenza, anche verbale, l’odio espresso verso chi la pensa diversamente.

Non è minacciando di morte la CGIL e la Segretaria generale Maria Giorgini che si può pensare di lanciare un’idea di governo di una Città come quella di Forlì.

Il Comitato Direttivo FP CGIL è orgoglioso di essere una “zecca rossa”: antifascista, democratico e in prima linea nella difesa dei diritti dei lavoratori e dei cittadini, contro tutti coloro che pensano che l’odio del diverso, la paura e le minacce possano essere la strada per aprire un nuovo sistema di vita.

Chiediamo che se sono stati commessi dei reati, chi di dovere indaghi e restituisca alla Città il posto che giustamente merita tra coloro che hanno combattuto per la libertà.

Comitato Direttivo FP CGIL Forlì

Forlì, 06 maggio 2019

guarda anche...

Elezioni RSU CELANESE alla FILCTEM l’80% delle preferenze

Si sono concluse oggi, mercoledì 8 maggio, le votazioni per il rinnovo della RSU del …